giovedì 25 agosto 2011

Sillabario del Gentiluomo


SILLABARIO del GENTILUOMO 
(degli anni ’10, e oltre!)

di Marte Costa

 pagine 10 - pubblicato il 25 agosto 2011


Ambendo nientemeno a riscriverli e reinventarli a suo modo, Marte Costa, nei suoi titoli e spunti di partenza, ha finora frequentato i classici: di solito sono morti, non possono ribellarsi a frequentazioni indegne o sgradite...
Epperò nei, lunghi, tempi bui, è necessario assumersi ulteriori responsabilità, prendere iniziative, immaginarsi in proposte, esporsi ancor di più: per la prima volta dunque scrive ex novo un piccolo testo teatrale, sempre naturalmente anche sostanziato con brani musicali originali, ed opta per un paradossale monologo a più voci, spettacoluccio utile ed, al solito, economico. Anche qui parte però dall’essenza, dall’abc: ecco quindi il suo abbecedario, sillabario in buon’ ordine alfabetico, decalogo mini dizionario essenziale (giusto un poco, ma purtroppo non abbastanza, autobiografico), che molto sonoramente e pindaricamente allitterando evoca prerequisiti base e minime qualità del gentiluomo o gentildonna, che sarebbero a suo, umile ma non modesto, avviso, ottimo viatico per gli anni ‘10, e, spera, oltre.
La proposta lessicale, ma soprattutto rivolta al vivere quotidiano, è talvolta radicale, ma trattasi infine di un avan, spettacolo, giacché sarete voi tutti a dare il vero spettacolo... qualora vogliate scegliere tra queste o migliori altre vostre, parole chiave, aggettivi e, minime, qualità… ed autoproclamarvi così (gentil) uomo.