venerdì 13 aprile 2012

THE MUSIKVEREIN – Vienna

Traduzione (sintesi) 

THE MUSIKVEREIN
Musikvereinsplatz 1 - 1010 – Vienna


Ci sono molte società di musica a Vienna, ma un solo Musikverein. Gli amanti della musica di tutto il mondo lo conoscono come il centro della cultura musicale viennese, in quanto focus del circuito concertistico internazionale e Eldorado della musica classica.

Il Musikverein, un nome risonante, un'idea scintillante. A rigor di termini, ha un duplice significato: la sala da concerto sulla Karlsplatz di Vienna e la società alla quale questo edificio appartiene, la Gesellschaft der Musikfreunde (Society of Music Lovers) in Vienna. Due cose diverse che appartengono indissolubilmente insieme. Cosa sarebbe la Gesellschaft der Musikfreunde senza la sua magnifica sala da concerto? e che cosa sarebbe la sala da concerto senza la Society? Un nome che racchiude l'interazione tra questi due elementi e li incorpora insieme: il Musikverein.

La promozione della musica in tutti i suoi rami è l'obiettivo della Fondazione della Società degli Amici della Musica di Vienna dal 1812. L’Accademia Musicale è stata la prima scuola di musica a livello universitario di Vienna. L’Archivio storico musicale del Musikverein è considerato una delle più importanti collezioni musicali del mondo. Nei primi anni di apertura del Musikverein venivano organizzati quattro concerti l’anno, ora più di 800 e il numero è in costante aumento.

Dal 1870 i concerti venivano ospitati solamente nella famosa ‘Aula Magna d'oro’. Dall’inizio del 21 secolo sono state create altre sale per rispondere alla costante crescita dell’attività:
Großer Musikvereinssaal - http://www.musikverein.at/dermusikverein/galerie/musikvereinssaal.asp

Glaserner-Saal / Magna Auditorium - http://www.musikverein.at/dermusikverein/galerie/glaesernerSaal.asp
Metallic Hall - http://www.musikverein.at/dermusikverein/galerie/metallenerSaal.asp
Holzerner Saal - http://www.musikverein.at/dermusikverein/galerie/hoelzernerSaal.asp
Stone Hall / Horst Haschek Auditorium - http://www.musikverein.at/dermusikverein/galerie/steinernerSaal.asp

Musica ‘in tutte le sue sfaccettature’


La "promozione della musica in tutte le sue sfaccettature" - questo era l'obiettivo principale della nuova società. Tre importanti iniziative hanno contribuito a questo:
-   gli amanti della musica ha cominciato ad organizzare i loro concerti compiendo così il passo decisivo verso la creazione di una vita concertistca a Vienna.
-  La fondazione dell’Accademia di Musica.  E’ stata la prima scuola pubblica di musica della città di Vienna.
- Essi hanno inoltre riconosciuto la necessità di raccogliere sistematicamente i documenti storici musicali della città nell’archivio della Gesellschaft der Musikfreunde, una delle collezioni musicali più importanti al mondo.

Di questi tre obiettivi solo la scuola di musica è stata abbandonata. La struttura della scuola era diventata troppo piccola per accogliere il gran numero di studenti provenienti da tutta l’impero asburgico. E’ stata così rilevata dal governo nel 1909 come il ‘KK Akademie’ predecessore della Academy of Music e Performing Arts di Vienna dei giorni nostri.
Prima di allora la scuola di musica della società aveva già fatto storia. Famosi maestri come Anton Bruckner, Gustav Mahler, Alexander Zemlinsky, Leos Janacek e Hugo Wolf hanno occupato gli scranni della scuola Musikverein.
Le altre attività, l’organizzazione di concerti e gli archivi, hanno continuato per quasi duecento anni. Un impegno che è la forza trainante degli organizzatori che insieme all’entusiasmo degli amanti della musica assicura e mantiene ancora intatto il suo profilo iniziale.Le altre attività, l’organizzazione di concerti e gli archivi, hanno continuato per quasi duecento anni. Un impegno che è la forza trainante degli organizzatori che insieme all’entusiasmo degli amanti della musica assicura e mantiene ancora intatto il suo profilo iniziale.

Per quasi due secoli i bambini non erano ammessi a partecipare ai concerti al Musikverein. Solo nel 1989 è stato organizzato il primo "Fest für Kinder im Musikverein". Da allora i programmi e le idee sono costantemente aumentati in numero e intensità. Nella stagione 2011/12 il Musikverein presenta 187 progetti per i giovani per circa 42.000 visitatori di età compresa tra i 3 e i 19 anni: concerti per famiglie e per le scuole, incontri con Musicisti e Artisti internazionali dove i bambini e i ragazzi sono invitati a partecipare attivamente attraverso la creazione di opere grafiche poi pubblicate sul sito http://www.allegretto.at/  Condizione sine qua non per i progetti per i giovani è la qualità in ogni aspetto. I concerti per bambini devono essere pianificati e progettate con particolare cura. I giovani non si limitano ad ascoltare educatamente e pazientemente il concerto, ma vogliono sperimentare tutto il mondo che li circonda con tutti i sensi: vogliono ascoltare ma anche vedere e partecipare. Un concerto per i che deve essere anche un'esperienza unica. Quindi sono ammessi e incoraggiati a prendere parte al processo artistico, il gioco, il canto, la danza, e partecipare facendo domande e commentando quello che sta succedendo.

Siamo entusiasti di questo nostro lavoro perchè consideriamo la musica un arricchimento creativi e di abilità per la crescita dell’uomo. E' nostro dovere, e piacere, condividere questa esperienza con i bambini. Starà poi a loro il compito di decidere se vogliono continuare in futuro questa esperienza. Ma non possono decidere se non hanno avuto l'esperienza.



Testo originale - Inglese


The “promotion of music in all its facets” – this was the foremost aim of the new society. Three important initiatives contributed towards this: the music lovers began organising their own concerts and thereby took the decisive step towards the establishment of a public concert life in Vienna.
They founded their academy of music, which also made them pioneers; the society’s school of music was the first public music school of all in the city of Vienna. They also recognised the necessity of systematically collecting historical musical documents. This was the beginning of the archives of the Gesellschaft der Musikfreunde, one of the most important music collections in the world.
Of these three elements, the society has given up only one of them. The music school, which had become too small to accommodate the large numbers of students from the whole Hapsburg Empire, was taken over by the government in 1909 and as the “K.K. Akademie” was the predecessor of the present Academy of Music and the Performing Arts in Vienna.
Before then the society’s music school had already made history. In addition to other famous teachers, Anton Bruckner was Professor of Harmony, Counterpoint and Organ Playing. Gustav Mahler and Alexander Zemlinsky, Leos Janàcek and Hugo Wolf sat on the benches of the Musikverein school.
The two other activities, concert organisation and the archives, have been carried out by the society for almost two hundred years. Individual commitment has remained the driving force behind the organisation and combined with the enthusiasm of music lovers has ensured that the society still retains its personal profile. This individuality has guaranteed quality for almost two hundred years.

So concerts have been put on the stages of Musikverein for almost two centuries, and never, of course, were children not allowed to attend these concerts. Yet projects especially designed and tailor-made for children could not be heard in Musikverein until 1989, when the first „Fest für Kinder im Musikverein“ took place on 29th April. Since then programmes and ideas have constantly increased in numbers and intensity: In 2011 2012 Musikverein presents 187 youth projects for approximately 42.000 visitors of ages between three and 19 years, family concerts, school projects, discussions etc. Children are invited to actively participate in concerts and in creating programme leaflets – a gallery of children’s creative works sent in is published on the internet -, teenagers are invited to personally talk with international star artists.

Have a look at www.allegretto.at / ALLE BOTSCHAFTEN ANSEHEN / to see what international artists, managers, teachers, children and adults write about importance and impact of youth projects in Musikverein Vienna!
Condition sine qua non for every youth project: highest quality in every aspect. Concerts for children have to be planned and designed with special care. Children don’t just enter a concert hall to sit still for an hour or two and listen politely and patiently. Children experience the world around them with all their senses – they want to listen and see and feel and get moved. A concert for children has to be an experience for their entire personalities. So in Musikverein children are allowed – and encouraged – to take part in the artistic process, in the playing, the singing, the dancing, and in asking questions and in commenting on what’s going on.
Why do we do it? Because we have to. And because we are enthusiastic about it. We consider music an enrichment, belonging to the highest achievements of human mind, creativity, ability. It’s our duty and our pleasure to share the experience. Children have the right to make the experience. They can then decide whether they want to go on or not. They cannot decide as long as they haven’t had the experience.